Efficacia dell'EMDR nella psicoterapia del PTSD e dei ricordi traumatici Effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories

Description

L’EMDR inoltre progredisce su altri due versanti: da un lato incorpora al suo interno spunti teorici ed applicativi provenienti da diversi paradigmi psicoterapeutici allo scopo di potenziare l’efficacia e la flessibilità (Shapiro, 1995); dall’altro lato, si cerca di applicare il metodo a disturbi che vanno oltre al PTSD. Attualmente nei differenti paesi del mondo le persone che hanno effettuato un training organizzato dall’EMDR Institute sono circa 30.000.In Italia i primi corsi sull’EMDR sono stati condotti nel febbraio 1999 e sono attualmente coordinati dall’Associazione EMDR Italia, a sua volta riconosciuta e patrocinata dalla EMDR Europe (Giannantonio, 2000). L’associazione ha sede a Milano e dispone di un sito internet: www.emdritalia.it. Il dibattito sull’efficacia di questo metodo è tuttora aperto e sono numerose e contrastanti le ricerche che si sono svolte su questo argomento. La questione ha assunto a tratti i toni dello scontro ideologico e sono subentrati anche problemi di carattere commerciale, un metodo che si propone come più efficace e più rapido nella terapia di alcuni disturbi psicologici non può non essere valutato come un rivale, soprattutto in una realtà come quella del Nord America dove le spese per la psicoterapia sono pagate dalle assicurazioni (Giannantonio, 2000). L’EMDR è uno dei metodi che vanta il maggior numero di conferme sperimentali nella psicoterapia del PTSD. Questo gli ha consentito nel 1995 di essere considerata “trattamento probabilmente efficace” (valutazione A/B) nella terapia del PTSD dalla Task Force on Psychological Intervention dell’American Psychological Association. Questa valutazione di efficacia è uguagliata solo dallo Stress Inoculation Training e dalle terapie basate sull’esposizione (Chambless et al., 1998). Gli studi prodotti sull’efficacia dell’EMDR sono numerosi (per una rassegna vedi Giannantonio, 2000), molti sono criticabili perché mal strutturati e con grossi problemi di validità. Esistono tuttavia una serie di studi ben organizzati che si sono dimostrati inattaccabili sul piano metodologico... Questi studi tuttavia commettono uno o più dei seguenti problemi: 1) Impiegano una o due sedute di EMDR con reduci del Vietnam forse anche a causa dell’equivoco suscitato dalla stessa Shapiro (1989) che riferiva risultati importanti nei confronti del PTSD con una sola seduta di EMDR nel 100% dei soggetti. Una tale concezione dell’EMDR non è quella più attuale e condivisa (Shapiro, 1995). 2) Trattano con l’EMDR solo uno o due episodi traumatici in soggetti che devono essere considerati “pluritraumatizzati” (Shapiro, 1999).

La presente Tesi è divisa in due parti: nella prima di carattere essenzialmente bibliografico ho analizzato la letteratura esistente sull’EMDR e sul PTSD. Nel secondo capitolo descriverò il Disturbo Post-Traumatico da Stress analizzando i vari approcci teorici al problema del trauma. Nel terzo capitolo verrà analizzata la teoria dell’EMDR ovvero il modello esplicativo ritenuto più adeguato che fa riferimento alla “elaborazione accelerata dell’informazione”. Il quarto capitolo, che conclude la prima parte, riporta il protocollo standard di somministrazione dell’EMDR per adulti e adolescenti. Nella seconda parte viene riportata la descrizione della ricerca che si sta producendo in collaborazione con l’EMDR Italia che si propone di valutare l’efficacia dell’EMDR. Nel quinto capitolo viene descritto il disegno sperimentale. Nel sesto capitolo viene analizzato il metodo di campionamento e i presupposti di validità della ricerca. Nel settimo capitolo sono descritti i test che si è deciso di analizzare nel corso della presente tesi. Infine l’ottavo capitolo si concentra sull’analisi dei primi dati emersi dalla ricerca e sulle prime conclusioni. 

EMDR also progressing on two other fronts: on the one hand it incorporates theoretical insights and applications from different psychotherapeutic paradigms in order to enhance the effectiveness and flexibility (Shapiro, 1995), on the other hand, it tries to apply the method to problems that go beyond PTSD. Currently in different countries of the world, people who have a training organized dall'EMDR Institute 30.000.In Italy are about the first courses on EMDR have been conducted in February 1999 and is currently coordinated by the Association EMDR Italy, in turn recognized and sponsored by the EMDR Europe (Giannantonio, 2000). The association is based in Milan and has a website: www.emdritalia.it. The debate on the effectiveness of this method is still open and they are many and conflicting research that took place on this topic. The issue has assumed at times the tone of the ideological battle and were replaced also problems of a commercial nature, a method is proposed as a more effective and faster in the treatment of certain psychological disorders can not be assessed as a rival, especially in a situation such as North America where the cost of psychotherapy are paid by insurance (Giannantonio, 2000). EMDR is one of the methods which has the highest number of experimental confirmation in psychotherapy for PTSD. This enabled him in 1995 to be considered "probably efficacious treatment" (rated A / B) in the treatment of PTSD by the Task Force on Psychological Intervention of the American Psychological Association. This assessment of effectiveness is equaled only by the stress inoculation training and exposure-based therapies (Chambless et al., 1998). Studies on the effectiveness of EMDR are numerous products (for review see Giannantonio, 2000), many are questionable because poorly structured and serious problems of validity. There are however a number of well-organized studies that have proven resistant in terms of methodology: ...... These studies, however, have committed one or more of the following problems: 1) They use one or two sessions of EMDR with Vietnam veterans possibly because of misunderstanding caused by the same Shapiro (1989) who reported significant results against PTSD with a single session of EMDR in 100% of subjects. Such a conception of EMDR is not the most current and shared (Shapiro, 1995). 2) They deal with EMDR only one or two traumatic events in people who should be considered "pluritraumatizzati" (Shapiro, 1999).

This thesis is divided into two parts: the first character essentially bibliographic I analyzed the existing literature on EMDR and PTSD. In the second chapter I will describe the Post-Traumatic Stress Disorder analyzing the various theoretical approaches to the problem of trauma. In the third chapter we will analyze the theory of EMDR or the explanatory model deemed more appropriate that refers to the "accelerated processing of information." The fourth chapter, which concludes the first part shows the standard protocol of administration of EMDR for adults and adolescents. In the second part shows the description of the research that is being produced in collaboration with the EMDR Italy that aims to assess the effectiveness of EMDR. In the fifth chapter describes the experimental design. In the sixth chapter analyzes the sampling method and the conditions for validity of the research. In the seventh chapter describes the tests it was decided to analyze the course of this thesis. Finally, the eighth chapter will focus on early evidence from research and initial findings.

Format

Dissertation/Thesis

Language

Italian

Author(s)

Andrea Ruozzi

Original Work Citation

Ruozzi, A. (2002). [Effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories]. (Doctoral dissertation. University of Parma). Retrieved from http://www.psicotraumatologia.com/pubblicazioni_psicotraumatologia_italiane.htm on 10/13/2012. Italian

Collection

Citation

“Efficacia dell'EMDR nella psicoterapia del PTSD e dei ricordi traumatici Effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories,” Francine Shapiro Library, accessed July 27, 2021, https://emdria.omeka.net/items/show/17360.

Output Formats