L'efficacia dell‘EMDR nella psicoterapia del PTSD e dei ricordi traumatici: Valutazione delle risposte del potenziale elettrodermico (SPR) attraverso il biofeedback

The effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories: Assessing the potential electrodermal responses (SPR) through biofeedback

Description

Nel XXI secolo per la prima volta l'uomo avrà il potere di plasmare la Terra che desidera, costruire edifici alti come montagne e navi capaci di portarlo nello spazio, mettere insieme macchine intelligenti, sconfiggere molte malattie e cambiare se stesso intervenendo sui geni. A queste visioni ottimistiche (rassicuranti?) del futuro risponde la realtà del nuovo millennio: situazione ecologica planetaria prossima al collasso, panico ad occidente e disperazione a Sud. Vi sono circa 50 guerre in atto nel mondo con milioni di morti quasi tutti civili e colonne di profughi in fuga, nuovi pericoli terroristici e rilancio delle armi atomiche e dell'industria bellica. Ci sembra che tutto questo accada altrove, al di là di uno schermo televisivo; ma se oggi anche i problemi sono globalizzati allora allarmi ed appelli alla giustizia, alla pace ed alla solidarietà sono rivolti ad ogni coscienza. Particolarmente attente dovrebbero essere le menti di politici e scienziati di ogni parte del mondo. Particolarmente sensibili alle tematiche in questione dovrebbero essere le professioni d'aiuto. Dobbiamo chiederci cosa succeda alle vittime del potere di pochi. “E poi so bene: tutto ciò che si affonda in noi, come un mucchio di pietrame, finché dura la guerra, si ridesterà un giorno a guerra finita, e allora comincerà la resa dei conti, per la vita e per la morte.” (Niente di nuovo sul fronte occidentale, Erich Maria Remarque, 1929). Nella tradizione rileviamo un'attenzione quasi esclusiva per l’organismo e per le lesioni fisiche dell'uomo colpito dalla violenza. Il passo in avanti 6 consiste nel superare l'attenzione esclusiva al corpo per occuparsi anche delle ferite psichiche, altrettanto gravi e profonde di quelle fisiche. Se il termine psicologia significa nella sua origine greca "discorso sull'anima" ad indicare la ricerca della conoscenza del comportamento e dell'animo umano, esso indica oggi una disciplina sempre più attenta al suo essere scientifica. Tuttavia non dobbiamo disgiungere la scientificità della ricerca dall'utilità dell'intervento clinico, fine ultimo della professione. Il lavoro che vado presentando nasce da una riflessione sulla capacità della psicologia di fornire risposte concrete a situazioni complesse ed altrimenti difficili per ogni uomo. Ogni violenza, dai lontani scenari di guerra a quelli domestici di abuso, è un'immane tragedia: la ricerca sul disturbo post-traumatico da stress (PTSD) e gli interessanti e promettenti risultati di tecniche terapeutiche come l'Eyes Movements Desensitization and Reprocessing (EMDR) meritano perciò molta attenzione. Si ricordi che nel 1987 il primo studio della dott.sa Francine Shapiro, scopritrice di tale metodo, aiutò proprio una vittima della guerra del Vietnam. Questo caso oltre a gettare le basi per le successive ricerche controllate su tale terapia innovativa e a permetterne lo sviluppo, lasciò intravedere una speranza per le molte vittime dei conflitti armati e della violenza. L’EMDR si presenta come una buona risposta rapida ed efficace, la più efficace secondo alcune valutazioni meta-analitiche, all’insorgenza del PTSD per la risoluzione di eventi non elaborati. Non stiamo parlando di una panacea indistinta per tutti i casi in ogni condizione. Tuttavia le sue caratteristiche di brevità (in circostanze favorevoli), di buoni risultati, di integrazione tra diversi approcci ed il carattere non invasivo, ne fanno un candidato ideale come strumento d’elezione per il PTSD. 7 Dato quindi l’alto potenziale presentato dalla metodica in ambito clinico, la ricerca si pone come assolutamente necessaria e le prove sperimentali come essenziali. Queste alfine sono le considerazioni da cui muove l’intero percorso sperimentale qui esposto. Vorrei testimoniare con questo lavoro l’affetto verso i miei genitori. Ringrazio l’equipe che sta conducendo questa ricerca: il relatore prof. Roberto Anchisi, il correlatore prof. Roberto Guzzi, il correlatore dott. Michele Giannantonio e l’Associazione Emdr per l’Italia, specialmente la dott.sa Isabel Fernandez, nonché i valutatori indipendenti. Ringrazio di cuore tutte le persone a me vicine che mi hanno aiutato, Diego per la correzione delle bozze, il dott. Davide Gerevini perché è un amico e per il suo paziente aiuto. Non dimenticherò mai Capitan Max, l'imprevedibile Davide e Valentina, le persone più speciali che abbia incontrato durante questo corso di laurea.

In the twenty first century man has the power to shape the earth he wants to build tall buildings like mountains and ships able to carry it into space, putting together intelligent machines, overcome many diseases and change himself by acting on genes. These optimistic views (reassuring?) Of the future meets the reality of the new millennium: global ecological situation close to collapse, panic and despair in the south west there are about 50 wars taking place in the world with millions of dead civilians and almost all columns of refugees fleeing new dangers of terrorism and revival of atomic weapons and war industry. It seems that this happens elsewhere, beyond the television screen, but if the problems today are globalized, then alarms and calls for justice, peace and solidarity are addressed to all consciousness. Should be particularly attentive minds of politicians and scientists all over the world. Particularly sensitive to these themes should be the helping professions. We must ask ourselves what happens to victims of the power of a few. "And then I know: all that sinks in us, like a pile of stones, as long the war lasts, you awaken one day after the war, and then begin the reckoning for the life and death." (All Quiet on the Western Front, Erich Maria Remarque, 1929). In tradition we find an almost exclusive to the body and the human suffering personal injury from violence. The sixth step is to overcome the exclusive attention to the body to deal also with psychic wounds, serious and profound as those of individuals. If the word psychology in its Greek origin means "soul talk" to indicate the search for knowledge of the behavior and the human soul, it now shows a discipline increasingly attentive to its being scientific. But we must not separate the scientific research of clinical utility of the intervention, the ultimate goal of the profession. The work that I presented comes from a reflection on the ability of psychology to provide practical answers to complex situations and otherwise difficult for everyone. All violence, far from war scenarios to domestic abuse, is a great tragedy: the research on post-traumatic stress disorder (PTSD) and the interesting and promising results of therapeutic techniques such as desensitization and reprocessing Eyes Movements ( EMDR) deserve so much attention. Remember that in 1987 the first study of dott.sa Francine Shapiro, discoverer of that method, he helped his victim of the Vietnam War. This case as well as lay the groundwork for subsequent research on that check and allow the development of innovative therapy, suggests a hope for many victims of armed conflicts and violence. EMDR is as good a rapid and effective response, the most effective according to some meta-analytic assessments, the occurrence of PTSD for the resolution of events not processed. We're not talking about a vague panacea for all cases in all conditions. However, the characteristics of brevity (under favorable circumstances), good results of integration between different non-invasive approaches and make it an ideal candidate as a tool of choice for PTSD. 7 Since then the high potential of the method presented in the clinical setting, the research is absolutely necessary and the tests as essential. These are the considerations which finally moves the entire experimental process outlined here. I would witness this job affection to my parents. I thank the team that is conducting this research: the advisor prof. Roberto Anchises, the co-professor. Roberto Guzzi, the co-Dr. Michael Giannantonio EMDR and the Association for Italy, especially dott.sa Isabel Fernandez, as well as independent evaluators. I warmly thank all the people close to me who helped me, Diego for proofreading, Dr. David Gerevini because he is a friend and for his patient help. I will never forget Captain Max, David and Valentina unpredictable, the most special people I have met during this course.

Format

Other

Language

Italian

Author(s)

Davide Ziveri

Original Work Citation

Ziveri, D. (2002). [The effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories: Assessing the potential electrodermal responses (SPR) through biofeedback]. Author. Retrieved from http://www.psicotraumatologia.com/pubblicazioni_psicotraumatologia_italiane.htm. Italian

Collection

Citation

“L'efficacia dell‘EMDR nella psicoterapia del PTSD e dei ricordi traumatici: Valutazione delle risposte del potenziale elettrodermico (SPR) attraverso il biofeedback The effectiveness of EMDR psychotherapy on PTSD and traumatic memories: Assessing the potential electrodermal responses (SPR) through biofeedback,” Francine Shapiro Library, accessed October 22, 2020, https://emdria.omeka.net/items/show/17361.

Output Formats