Un’introduzione al trattamento di perpetratori di violenze domestiche

An introduction to the treatment of perpetrators of domestic violence

Description

L’obiettivo di questa presentazione è di aiutare il terapeuta a riconoscere la vasta influenza che la violenza domestica ha sui nostri pazienti, sebbene non esista la diagnosi di “violenza domestica”. Successivamente, un secondo obiettivo è quello di stimolare il terapeuta ad approfondire il tema sulla violenza domestica intraprendendo ulteriori formazioni specifiche, integrandole con prudenza nel metodo EDMR per il trattamento di coloro che ne sono affetti.

Questa presentazione non preparerà il terapeuta a trattare i perpetratori di violenze domestiche con le dovute misure di sicurezza. Piuttosto, è volta a mettere in luce il problema delle violenze domestiche negli individui e nelle coppie che si presentano per un trattamento. L’augurio è quello di dare al terapeuta una maggiore consapevolezza su come la violenza domestica è spesso presente in coppie che chiedono un trattamento e su come tutelare l’esercizio della propria professione nel trattare con questa popolazione potenzialmente letale.

Questa rapida introduzione sulla violenza domestica in generale e, in maniera più specifica, sul trattamento dei perpetratori di violenza domestica, vuole contribuire nel dare maggiore consapevolezza al partecipante riguardo ai pattern comportamentali degli uomini abusanti quando si presentano per un trattamento da soli o assieme alla propria partner. Definizioni, statistiche ed esempi di violenza domestica verranno brevemente esplorati. Verrà illustrato un approccio per la raccolta anamnestica che aiuti ad identificare un’eventuale esposizione a violenze domestiche durante l’infanzia e in età adulta.

Verranno inoltre discussi strumenti di comprensione per una migliore valutazione dei fattori di sicurezza ed idoneità al trattamento dei perpetratori di violenza domestica.
Verranno esaminati la selezione prudente e collaborativa di target oltre che l’utilizzo dell’approccio a tre fasi, attraverso una prospettiva volta a riconoscere e ridurre la vergogna esperita dai perpetratori, tramite il raccontarsi e l’assunzione di responsabilità. Ciò può includere un impegno in attività di riparazione in prima persona qualora la vittima fosse disponibile, attraverso il protocollo a tre fasi qualora non lo fosse o vi fosse un’ordinanza restrittiva che proibisce qualsiasi contatto con essa.

The objective of this presentation is to help the therapist to recognize the vast influence that domestic violence has on our patients , although there is no diagnosis of " domestic violence " . Subsequently, a second objective is to stimulate the therapist to explore the theme of domestic violence undertaking further specific training , integrating them with caution in EDMR method for the treatment of those who are affected.

This presentation does not prepare the therapist to deal with perpetrators of domestic violence with the necessary security measures. Rather, it is intended to highlight the problem of domestic violence in individuals and couples presenting for treatment . The hope is to give the therapist a greater awareness of how domestic violence is often present in couples seeking treatment and how to protect the exercise of their profession in dealing with this population potentially lethal.

This brief introduction about domestic violence in general and , more specifically , on the treatment of perpetrators of domestic violence, wants to help in giving awareness to the participant about the behavioral patterns of abusive men when applying for a treatment alone or together with its partners. Definitions, statistics and examples of domestic violence will be briefly explored. You will learn an approach for the anamnesis that helps to identify the possible exposure to domestic violence during childhood and into adulthood.
We will also discuss tools for a better understanding of the factors of safety and suitability to the treatment of perpetrators of domestic violence.

We will examine the prudent selection and collaborative target as well as the use of the approach in three phases, through an approach that aims to recognize and reduce the shame experienced by the perpetrators , through the telling and accountability . This may include a commitment repair business in the first person where the victim was available , through the protocol in three phases if it were not , or there was a restraining order prohibiting any contact with it.

Format

Conference

Language

Italian

Author(s)

Julie Stowasser

Original Work Citation

Stowasser, S. (2013, November). [An introduction to the treatment of perpetrators of domestic violence]. Presentation at Italian EMDR Association, Milan, Italy. Italian

Collection

Citation

“Un’introduzione al trattamento di perpetratori di violenze domestiche An introduction to the treatment of perpetrators of domestic violence,” Francine Shapiro Library, accessed October 28, 2020, https://emdria.omeka.net/items/show/22410.

Output Formats